Fondazione Humanitate / Via Cisanello 168-E, Cap 56124 Pisa. (ITALIA) cell. 3441287420 info@fondazionehumanitate.it
Auguri di un Santo e Felice Natale
Auguri di un Santo e Felice Natale

Auguri di un Santo e Felice Natale

Ecco io sono l’ancella del Signore.

Avvenga a me secondo la tua parola.

(Lc. 1, 38)

 

 

In questi cinque anni dall’inizio della stabile organizzazione in Italia della Fondazione Summa Humanitate, ho visto germogliare un prato di nuove iniziative a servizio di Congregazioni maschili e femminili. I progetti implementati mi hanno regalato degli ottimi collaboratori e siamo cresciuti fino a 62 persone, che impiegano le loro energie per portare avanti gli stessi ideali condivisi da oltre 900 dipendenti spagnoli della Summa Humanitate.

 

E in quale direzione stiamo andando?

 

Durante il mio Cammino di Santiago a ogni svolta trovavo una freccia per indicare la direzione, nella vita della Fondazione non è tutto così chiaro. Ci sono dubbi e incertezze, difficoltà e salite. E nonostante la fatica del quotidiano che porta a volte la stanchezza, ci impegniamo a lavorare per vedere il sorriso affiorare sul volto di una persona in difficoltà.

 

Trasformare in regina la fragilità.

 

Ahhh ……… che compito arduo, sarebbe più facile esaltare la forza e la grandezza. Forse sarebbe più entusiasmante e porterebbe più ricchezze. E invece abbiamo scelto la via del piccolo messo al centro del quotidiano.

 

Ecco i nostri fiori in questo 2017: abbiamo fornito una consulenza gratuita per attivare un laboratorio di pasta fresca per dar lavoro a donne ospiti di case protette per mamme con bambino in Sicilia.  Al Nord, la Fondazione ha svolto un lavoro di contatto e intermediazione con la Diocesi di Padova per ridare vita a una canonica abbondonata e fare un progetto per ragazzi con problemi psichici, attraverso la Fondazione Itaca.

 

Abbiamo aiutato alcune Congregazioni a orientarsi della contabilità e della riorganizzazione amministrativa. Abbiamo razionalizzato la gestione a livello nazionale e globale di alcuni enti religiosi, e contribuito ad accrescere il valore sociale di beni immobili ecclesiastici precedentemente sottoutilizzati.

 

Abbiamo continuato il nostro lavoro di cura con religiosi e religiose anziane nelle infermerie con professionalità e dedizione, prendendo in carico le problematiche legate alla gestione del personale e alla efficacia dei servizi.

 

Così si conclude questo anno e questo quinquennio, con una maggiore solidità aziendale in più e con sfide aperte per il futuro.

 

Sono e siamo grati per la fiducia che abbiamo ricevuto dalle Congregazioni che affianchiamo. La raccomandazione che mi faccio e umilmente rivolgo a tutta la Fondazione, è di non dimenticarsi mai il perché lavoriamo per la Summa Humanitate: lavorare per i più piccoli con carità cristiana.

 Pisa, 17 dicembre 2017 terza domenica d’Avvento 

Dott. Marco Gemelli

Direttore per l’Italia e la Santa Sede